Prodotti

Superflex-6 (Glucosamina Avanzata Per La Cura Delle Articolazioni)

Superflex-6 (Glucosamina Avanzata Per La Cura Delle Articolazioni) 150 Compresse Superflex-6 (Glucosamina Avanzata Per La Cura Delle Articolazioni) 150 Compresse

    • Riduce i dolori articolari
    • Allevia l’infiammazione
    • Cura i sintomi dell’osteoartrite

 

  • Rafforza le ossa e ne promuove la densità
  • Rallenta l’avanzamento dell’età
  • Mantiene la pelle ben idratata

2 compresse al giorno forniscono:

  • GLUCOSAMINA: 1500mg
  • CONDROITINA: 1200mg
  • MSM: 250mg
  • ACIDO IALURONICO: 40mg
  • BOSWELLIA: 100mg
  • VITAMINA D3: 400IU

SUPERFLEX-6 A TRIPLA FORZA con SOLO DUE COMPRESSE AL GIORNO!

  • Sei composti per il supporto delle articolazioni in una formula unica ad alta potenza
  • Promuove la salute dei tessuti articolari e della cartilagine
  • Aumenta il comfort articolare, libertà dalla rigidità e facilità di movimento
  • Prendere solo 2 compresse anzichè 3

Superflex-6 è un integratore alimentare che contiene glucosamina, condroitina, MSM, acido ialuronico, boswellia e vitamina D, uniti per contribuire alla salute totale delle articolazioni, della cartilagine e dei tessuti, fornendo maggiore mobilità. Provatelo e scoprite per quale motivo milioni di persone usano Superflex-6 per la cura articolare.

COS’È LA GLUCOSAMINA E COME AGISCE?

La glucosamina è un elemento importante per la sintesi dei proteoglicani, la sua semplice presenza agisce come stimolo per le cellule che producono i proteoglicani, infatti questa è un fattore chiave nel determinare quanti proteoglicani le cellule producono. Oltre a stimolare la produzione di cartilagine, la glucosamina riduce anche il dolore e l’infiammazione.

CONDROITINA SOLFATO:

La condroitina attrae il fluido nelle molecole dei proteoglicani. Questo è importante per due motivi. 1.) Il fluido agisce come un ammortizzatore spugnoso. La cartilagine delle articolazioni non riceve alcun flusso sanguigno e, pertanto, tutti i suoi nutrienti e agenti lubrificanti provengono dai liquidi che fluiscono quando l’articolazione viene soggetta a una pressione e a un rilascio. 2.) Senza questi liquidi la cartilagine non verrebbe nutrita, si seccherebbe, diventerebbe più sottile e più fragile.

COME AGISCE LA CONDROITINA SOLFATO

La condroitina solfato è una lunga catena di molecole con una carica negativa. Quando questa catena si avvolge attorno ai proteoglicani si verifica una repulsione reciproca e viene così creato uno spazio tra un proteoglicano e l’altro. Si forma così quella che è nota con il termine di matrice della cartilagine ed è qui che scorreranno i liquidi. Su una singola molecola di proteoglicano vi possono essere fino a 100.000 catene di questo tipo. La condroitina protegge la cartilagine, ne previene la rottura e fa in modo che certi enzimi non interferiscano con il metabolismo di altri enzimi che preleveranno i liquidi dalla cartilagine.

MSM (Metilsulfonilmetano): L’MSM è un nutriente naturale e un composto di zolfo. Lo zolfo è una componente delle ossa, dei denti e del collagene (la proteina dei tessuti connettivi) e aiuta a conservare una corretta risposta antiinfiammatoria nei tessuti delle articolazioni. Lo zolfo, in quanto minerale, è necessario per la generazione di molte proteine, comprese quelle dei capelli, dei muscoli e della pelle.

ACIDO IALURONICO: L’acido ialuronico è abbondante nel corpo ma, con l’avanzamento dell’età, i suoi livelli vanno gradualmente a decrescere. L’acido ialuronico è presente negli strati più profondi della pelle, noti come derma, ed aiuta a mantenere la pelle liscia grazie alle sue proprietà di ritenzione idrica. L’acido ialuronico contribuisce inoltre alla cura di ferite della cute.


ESTRATTO DI BOSWELLIA: La Boswellia serrata (Sallai Guggal) è un albero antico cresciuto nella Cina occidentale e centrale. Quando viene abbattuto il tronco dell’alberopito, viene essudata una oleoresina gommosa. Un estratto purificato di questa resina è comunemente usato in preparazioni di erbe moderne.

VITAMINA D3: Nota anche come vitamina del sole, si trova in piccole quantità in alcuni alimenti tra cui pesci grassi, come aringhe, sgombri, sardine e tonno. Per rendere più disponibile la vitamina D, essa viene aggiunta a prodotti caseari, succhi e cereali. Ma la maggior parte della vitamina D (dall’80% al 90% di quello che il corpo riceve) si ottiene attraverso l’esposizione alla luce solare. La vitamina D3 è usata inoltre per trattare le ossa deboli (osteoporosi), dolori ossei (osteomalacia), perdita ossea in persone con una patologia nota come iperparatiroidismo e una malattia ereditaria (osteogenesis imperfecta) in cui le ossa sono particolarmente fragili e si rompono facilmente. Si usa anche per prevenire cadute e fratture in persone a rischio di osteoporosi e per prevenire la scarsità di calcio e la perdita ossea (osteodistrofia renale) in persone con insufficienza renale.

MAGGIORI INFORMAZIONI